Elena e Achille live al foro. L’Iliade in audiolibro

Elena e Achille live al Foro
Un successo l’Iliade in audiolibro

La registrazione delle dieci serate messe in scena a Roma nel 2007 è in libreria in una miscela sapiente di musiche e voci narranti. Ed è in arrivo l’Odissea. Il regista Maccarinelli: “A quegli spettacoli partecipò una grande folla, oggi si preferiscono gladiatori e corse con le bighe…”

di SILVANA MAZZOCCHI

Appena arrivato in libreria è già un successo  l’audiolibro “L’Iliade, l’aspra contesa”, registrazione live delle dieci serate che nel 2007, a Roma,  animarono il Foro di Traiano con la straordinaria voce narrante  di Massimo Popolizio, e altri validi interpreti come Umberto Orsini e Manuela Mandracchia. L’iniziativa è benvenuta e il prodotto è di quelli senza tempo che meritano un plauso particolare. Le parole di Omero, elaborate da Dario Del Corno, con le suggestive musiche di Stefano Saletti  eseguite dalla Piccola Banda Ikona e con la regia perfetta di Piero Maccarinelli, (da otto anni il direttore di Artisti Riuniti che quello spettacolo volle e organizzò all’interno del progetto che aveva  dato vita all’Odissea e all’Eneide), si snodano per oltre sette ore in un Cd (Emons audiolibri) che è  vero nutrimento per la mente e per l’anima.

L’Ira di Achille, Il duello tra Paride e Menelao, Enea, le battaglie, Ettore e Andromaca, Aiace,  il dolore dei troiani, il lamento di Andromaca.., la versione integrale dell’Iliade  offerta con altrettante tracce per facilitarne l’ascolto a chi voglia selezionare e ascoltare anche solo alcune parti dell’opera. E se l’audiolibro è sempre un valido strumento di diffusione della cultura, in questo caso, anche grazie alla riscrittura del testo classico in chiave teatrale, (uno dei marchi caratterizzanti Artisti riuniti), si trasforma in un’iniziativa  davvero meritoria, sia perché consegna alla memoria uno spettacolo di così alto livello , sia perché ne rende possibile la fruizione nelle scuole, nei teatri e nei centri culturali in qualsiasi luogo geografico del paese, anche nel più  periferico o sperduto.

E fa piacere la notizia che l’anno prossimo uscirà in audiolibro anche L’Odissea che Piero Maccarinelli mise in scena nel 2006, nell’ambito dello stesso progetto da lui ideato e diretto.  In questo caso non sarà, come nel caso dell’Iliade, una registrazione live dell’evento, ma non si tratterà neanche di una semplice lettura in studio ad alto rischio di asetticità , bensì di un vero e proprio  concerto di suoni e parole, garantito da interpreti del calibro di Massimo Popolizio  e Anna Bonaiuto e dalle musiche originali  di Uri Caine. Un appuntamento molto atteso, in linea con la politica culturale di Artisti riuniti che coniuga la riscrittura di testi classici e la loro diffusione multimediale con prodotti di drammaturgia contemporanea, come quelli offerti in cinque serate (il lunedì fino al 12 dicembre per la Settima edizione)  con altrettanti testi inediti sul tema Patria e Famiglia.
 
Dopo L’Iliade,, anche L’Odissea sarà un audiolibro… I classici e gli Artisti riuniti
“Nel mio progetto L’Odissea fu la seconda tappa, era il 2006. Non  fu la lettura integrale  dell’opera, come per l’iliade o l’Eneide, ma un percorso tematico costruito con Dario  Del Corno sui principali temi del poema omerico. Si trattava di un vero e proprio melologo, data l’importanza delle musiche composte ed eseguite da Uri Caine e dal suo ensemble. Certo non sarà una registrazione live che consente un maggior calore e coinvolgimento degli interpreti, che  si misurano con il pubblico, ma sarà comunque un prodotto di grande spessore. Nel caso dell’Iliade,  comunque, va detto che la sua eccezionalità è data anche dalla durata della lettura che, in dieci serate, ha affrontato la totalità del poema omerico. Un’operazione culturale in linea con la politica generale di Artisti Riuniti che, ormai da 8 anni affronta  il tema delle letture con interpreti di eccezione. Iniziammo al Teatro Valle di Roma e, da 4 anni, abbiamo trovato casa al teatro Eliseo.
Quest’anno abbiamo chiesto a sei importanti drammaturghi italiani di scrivere per noi cinque testi inediti  per dimostrare con i fatti che la drammaturgia italiana contemporanea è viva e vegeta. E che, se rimane ai margini, la responsabilità è solo delle istituzioni teatrali  – teatri stabili-che non investono a sufficienza su questo indispensabile patrimonio. I cinque autori che hanno  scritto per noi sono Roberto Cavosi, Luca De Bei, la coppia  Rosa Menduni/ Roberto de Giorgi, Silvia Avallone e Stefano Massini. E poi tornerà in scena,  a fine novembre, Stefania Sandrelli, da me diretta al teatro Santa Chiara di Roma con un melologo in prima nazionale  tratto dal racconto di Antonio Tabucchi Dolores Ibaurri versa lacrime amare.

Progetti per il futuro?
“Artisti Riuniti intende proseguire nella ricerca di  testi originali  e nella riscrittura e adattamento di testi classici come è accaduto in passato per Troilo-Cressida commissionato a Ricci &Forte per il festival di Spoleto 2009 o nelle scritture di grandi classici della letteratura del ‘900 come è accaduto per Il Romanzo di Ferrara, per noi adattato da Tullio Kezich dal testo di Giorgio Bassani o per Il fucile da  caccia di Inohue Yasushi, rimaneggiato da Rocco Familiari. O con proposte di inediti, come è successo con Due Partite di Cristina Comencini o con Le Mattine dalle dieci alle quattro di Luca De Bei. Per il 2012 abbiamo commissionato, ancora a  Luca De Bei,  un testo importante, Tempeste magnetiche, e stiamo lavorando per produrre La banalità dell ‘amore di Savion Liebrecht che è stato uno dei nostri lunedì della scorsa stagione (sul rapporto d’amore  tra  Hannah Arendt e Heidegger).
Vogliamo ribadire la forza della drammaturgia contemporanea italiana e internazionale, convinti che il teatro si debba nutrire di scrittura. Per questo, nei nostri progetti, è previsto anche un lavoro di adattamento del John Gabriel Borkmann  di Ibsen. Perché il contemporaneo si deve nutrire del classico ma, senza il contemporaneo, il teatro rischia il museale

Teatro, scrittura, audiolibri, quanto è importante la diffusione multimediale in un momento in cui crisi economica  e tagli penalizzano pesantemente la cultura?
“La diffusione multimediale è fondamentale, anche perché operazioni come Iliade sono state possibili soltanto durante il mandato Veltroni e soltanto a Roma. Si trattò di un evento che sarebbe stato impossibile  rendere itinerante, e che non si sarebbe  comunque potuto realizzare in piccole località.  mentre l’audiolibro con la registrazione live consente a tutti e in qualsiasi luogo di poter condividere le emozioni di un live al Foro Romano con un cast di grande prestigio.  Un percorso  che oggi non sarebbe più praticabile”.

All’epoca, nel caso dell’Eneide, il progetto venne finanziato da Civita e da Italgas ma, ormai, anche le grandi aziende hanno problemi di budget o preferiscono ritorni più immediati.
“Iliade è stata prodotta da Zetema per il  Comune di Roma, insieme ad Artisti Riuniti, con un budget complessivo di  ventimila euro per tutte le serate. Ed è stata seguita da una folla immensa di spettatori paganti; i posti a sedere erano sempre tutti esauriti e anche moltissimi spettatori non paganti riuscirono a prendere parte allo spettacolo dalle strade attorno al Foro di Traiano. Infatti un impianto multimediale live di riprese consentiva la visibilità a tutti tramite due grandi schermi, mentre un complesso eseguiva musiche originali …. Oggi si preferiscono le sfilate dei gladiatori o le corse delle bighe…”.

Omero
Iliade l’aspra contesa
progetto ideato e diretto da Piero Maccarinelli
Emons audiolibri
Cd Mp3 versione integrale, euro 19,90

www.repubblica.it


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: