Ballata Beirut di Claudia Gentili

Ballata Beirut di Claudia Gentili

Gwynplaine Edizioni, 2009

Prezzo consigliato: 11euro

Luglio 2006. Frontiera tra Libano e Siria. Centinaia di persone in fuga per lo scoppio del conflitto tra Israele e Hizbollah. Sofia, arrivata a Beirut solo tre giorni prima, è costretta suo malgrado al rimpatrio. Il viaggio, tra racconto di finzione e reportage di un’esperienza vissuta dall’autrice, è anche l’inizio dell’esplorazione di un nuovo paese interiore. A Beirut Sofia ha chiuso la storia d’amore con Antoine, ma ha scoperto l’affetto di Khalil, la forza di Samira, la musica di Fairuz, i profumi e i riti maroniti. Quattro giorni per un assaggio di ciò che la guerra significa. Quattro giorni nella luce vitale e tenace del Libano.

Nota biografica sull’autrice

Claudia Gentili, nata ad Ancona, vive e lavora in ambito giornalistico nelle Marche. Ha collaborato con “Il Messaggero” locale, occupandosi in particolare di cultura e spettacoli fino al 2007, pubblicato articoli sul “Corriere del Trentino” e alcune riviste, racconti su blog individuali e collettivi. E’ inserita nell’antologia dei finalisti del concorso nazionale di poesia Il giovane allo specchio (Storo, 1998). Ballata Beirut è il suo primo romanzo. Fa parte della collana: Crisalide (narrativa italiana).

Fonte: irisbooks

Nota dell’autrice

Ballata Beirut nasce nel 2006 da un viaggio interrotto e me ne ha fatto intraprendere un altro che è ancora in corso. La prima copia del libro mi è stata consegnata il 25 aprile del 2009, dalle mani degli editori emozionati quanto me. Editori puri, che hanno investito soldi propri, dandomi fiducia, senza ricorrere alla cosiddetta forma di editoria a pagamento. E questo per me è già un secondo risultato. Il primo è averlo scritto e averci creduto. A maggio 2009 ho iniziato a vederlo in vetrina con sorpresa e emozione, poi tra le mani di amici e parenti e da allora, in un anno, anche tra le mani di persone che non conosco o che non conoscevo, alcune delle quali ho poi conosciuto proprio grazie al libro. E questo, la possibilità dell’incontro umano, è di indiscutibile valore. Poi in quello stesso anno, dopo un regalo così grande, ho anche vissuto una grande perdita, quella di mio padre e quando ci ripenso, faccio fatica a tenere insieme questi due accadimenti a così poca distanza l’uno dell’altro, mi sembrano separati da anni invece che da pochi mesi. A quel punto, Ballata Beirut ha quasi preso vita propria, ha fatto da solo, arrivando dove non avrei immaginato, senza comunicazioni o promozione, solo per passaparola. Da una libreria a tre, da dieci copie a cento, da un articolo a due tre quattro, da una presentazione a diverse. Mi sono impegnata per vincere il pudore di parlare in pubblico, altro risultato (ancora in divenire!) e l’ho presentato alla Fiera del Libro di Torino, alla Festa per la libertà dei Popoli di Ancona, al Festival Adriatico-Mediterraneo di Ancona, nella rassegna Scritture Migranti di Senigallia, nella rubrica Leggere del Tg3 Marche, a Ottobre piovono libri a Recanati e poi a Camerano (incontri di lettura dell’associazione Finestre rosse) e a Polverigi nella rassegna Double Face 10. Una delle occasioni più divertenti nate grazie al libro è stata la partecipazione al Poetry e Short Stories Slam nell’ambito dell’iniziativa “Scrittori di Voci Migrante” Ancona-Trieste. Ho potuto leggere ad alta voce altri miei racconti e avendo vinto quel giocoso contest tra autori, la lettura è stata trasmessa dalla emittente radiofonica nazionale Radio24. Curiosamente, da marzo 2010, la webradio www.radioafrica.eu mi ha regalato uno spazio, che ho voluto chiamare “Hakawati – Suoni dal Mediterraneo”, nel quale sto leggendo Ballata Beirut in diretta online. L’aver scritto e pubblicato Ballata Beirut ha certamente significato una svolta nella mia vita e l’apertura o riapertura di strade che non credevo percorribili, ma che lo sono eccome, e ognuno di noi (per ciò che lo riguarda) in cuor suo lo sa.

Claudia Gentili

Guarda l’intervista a Claudia Gentili in occasione del  Festival del Libro di Torino (14-18 Maggio 2009).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: