Favola per adulti con streghe e tesori

di Leonetta Bentivoglio

Connie fa la ricercatrice ad Harvard, subisce una mielosa madre new age e vive problematiche femminili decisamente attuali. È una versione cresciuta della brillante Hermione di Harry Potter, ma estranea agli artifici barocchi della Rowling e radicata nella riconoscibilità del nostro tempo. Scartabellando tra le zone d’ ombra dei processi di Salem, dove nel Seicento fioccavano le accuse di stregoneria, Connie giunge a confrontarsi con le sfere perturbanti dell’ occulto e coi segreti della propria genealogia familiare, in una caccia al tesoro per adulti intrisa di spunti paranormali, di sottotesti femministi (viva le streghe se corrispondono alla magia salvifica delle donne e alla loro sapienza della natura) e di suggestioni letterarie alte (da Jane Austen alla Lettera scarlatta ). È Connie a guidarci nelle spire del mistery Le figlie del libro perduto di Katherine Howe, scrittrice di diafana bellezza, fisicamente un po’ simile a Morticia Adams. Questa sua fiction incalzante e ben documentata ha ottenuto un successo clamoroso negli Stati Uniti, svettando nella classifica del New York Times per qualche settimana nel 2009. LE FIGLIE DEL LIBRO PERDUTO di Katherine Howe Salani, trad. di Valentina Daniele, pagg. 427, euro 18,60.

Fonte: Repubblica — 16 gennaio 2010   pagina 41   sezione: CULTURA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: