Una generazione e il suo fallimento

Riccardo Bocca è il blogger dallo sguardo crudele e dalla parola poetica che trafigge la televisione italiana su Gli Antennati. È il giornalista de L’ espresso e l’ autore di molti saggi. E stavolta ha scritto un romanzo, Gli anni feroci, che poteva avere come sottotitolo La mia generazione ha perso, come Gaber insegna. Perché si esce più che turbati da una storia narrata senza sconti e che restituisce non solo e non tanto l’ amarezza di un’ utopia mancata, ma l’ affermarsi di piccoli e grandi astuzie, di egoismi senza grandiosità, di aspirazioni soffocanti. Soldi. Automobili. Femmine. Figli che riescano nel mondo, a cominciare dall’ asilo. Il protagonista è Alberto ed è un fallito. Quando è solo uno studente contestatore ride in faccia ad Andreotti. L’ episodio viene ripreso in televisionee la televisione inghiotte Alberto, facendone la star di un programma trash. Per Alberto è l’ apoteosi: frequenta festini, incontra stelle del piccolo schermo, umilia i camerieri che non lo riconoscono subito. Un giorno, sbeffeggia una starlette molto protetta, viene cacciato, tutto finisce. Tranne i soldi: quelli continuano ad affluire, grazie a convention in cui è strapagato per insultare i funzionari delle aziende. Ma intanto la sua vita va a pezzi, e tutto crolla con la morte del terribile padre di Alberto: ma non c’ è possibilità di cambiare, non c’ è colpo d’ ala. Perché questi siamo, ed è bene saperlo.

di Loredana Lipperini

Fonte: La Repubbica, 10 Ottobre 2009 – Almanacco dei Libri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: